domenica 27 dicembre 2009

Highlander Clansman CULLODEN 1746 (WIP step 1)





















Eccoci qua! Approfittando di qualche giorno di ferie natalizie, ho iniziato questo lavoro, ancora in fase di completamento anche nelle parti già dipinte.
Si tratta dell' Hightlander Clansman in 54 mm di Art Girona, pezzo datato ma ancora accattivante. Come al solito, il viso è stato dipinto con oli su base acrilica (50% carne media, 25%marrone rossiccio e 25% carne chiara Valleyo). Dopo aver abbozzato luci ed ombre ed aver realizzato gli occhi, con oli ho riprodotto la tonalità di base e l'ho leggermente stesa sul viso che, successivamente, ho schiarito con carnicino e ombreggiato con terra di siena e terra bruciata. Ho sfumato e luci ed ombre  nelle guance con lacca di garanza (un rosso "vinaccio") che mi è servita per rendere più vivo il viso. Questa fase è stata realizzata in tre tempi: dopo un primo delineamento delle luci e delle ombre, ho messo il pezzo in un fornetto elettrico per far asciugare gli oli e renderli meno lucidi; Fasi ripetute altre due volte sino a raggiungere l'effetto desiderato.

lunedì 7 dicembre 2009

Ufficiale di fanteria francese - 1870





Dopo circa 6 mesi di assoluta inattivatà, ho fatto gli "straordinari" per il piacere di portare questo figurino al concorso organizzato a Catania dal CSMS, conclusosi proprio ieri e del quale potete ammirare alcune foto nel precedente post.




Si tratta dello splendido
Ufficiale della fanteria francese, durante la guerra franco-prussiana, scolpito dalle fatate mani di Stefano Canone per Elite Miniaturas.
Se può interessare , il blu della giacca è stato realizzato con una mescola acrilica di Blu di Prussia+ Nero+ Uniforme inglese. Le luci , poche, sono state realizzate aggiungendo del carnicino medio mentre le ultime luci con l'aggiunta di in pizzico di grigio confederato. Le ombre , naturalmente, sono state realizzate aggiungendo del nero alla mescola base; Ho ottenuto ombre più intense con del nero puro diluito.

Spero vi piaccia.
























P.S. sul forum Figurinitaly al post http://www.figurinitaly.com/forum/showthread.php?t=5339 è venuta fuori un'interessantissima discussione uniformologica in merito all' esatta colorazione della giacca dell'Ufficiale.
Dategli un'occhiata....

domenica 6 dicembre 2009

XVI mostra-concorso di modellismo storico - Catania
















Ciao a tutti! Finalmente torno ad occuparmi del mio, nostro, hobby preferito!
Oggi si è conclusa la XVI mostra-concorso organizzata dagli amici del Centro Siciliano di Modellismo Storico di Catania, presso la splendida location del complesso fieristico "Le Ciminiere".
Anche quest'anno è stata una splendida occasione per ritrovarsi a parlare, discutere, commentare e sopratutto ammirare degli splendidi lavori modellistici provenienti da tutta Italia e da Malta.
Per quanto mi riguarda, ho esordito nella categoria Master dove ho conquistato un immeritato bronzo con il Ronin in 90mm della Pegaso
Ho scattato qualche foto che ho il piacere di mostrarvi.
Per una visione più esaustiva della mostra cliccate qui



















sabato 25 aprile 2009

Oplita Cipriota




Ho appena terminato

questo Oplita Cipriota prodotto da Aitna e scolpito dalle sempre più abili mani di Salvatore Miraglia. Anche questo, come i miei altri soldatini, è stato dipinto con oli ed acrilico; a dire il vero quasi interamente ad olio ad eccezione dei metalli e della tunica rossa che sono stati dipinti con acrilici Valleyo. Il pezzo è stato montato su una splendida base del mitico "Basetta", acquistata alla scorsa mostra di Calenzano.
Lo scudo, porta l'effige di un satiro.
Ho apportato una piccola modifica al pezzo originale, infatti la mano destra dovrebbe impugnare una lancia con due punte. Ho preferito invece realizare una lama con il platicard ed ho utilizzato l'impugnatura, originalmente accorpata al fodero, per realizzare una spada.
Alla prossima.....




Posted by Picasa

domenica 19 aprile 2009

Forte Cavalli


Piccola divagazione sul tema soldatini... Nella zona sud di Messina, sorge uno dei 24 Forti che fanno parte del Campo Trincerato dello Stretto, costruito dallo Stato Maggiore dell'esercito tra il 1883 ed il 1902 per difendere il territorio Meridionale dello Stato italiano. Intitolato al Generale Cavalli, invetore delle canne rigate delle moderne artiglierie, il Forte ha resistito al tremendo terremoto del 1908, a due guerre mondiale ed ad anni di abbandono e degrado. Grazie all'impegno di un'associazione ONLUS, è stato restituito alla colettività ed ospita il Museo Storico della Fortificazione Permanente dello Stretto di Messina. Chi volesse vedere altre foto scattate da me durante un'escursione odierna, CLICCHI QUI. per ulteriori informazioni sulla Fortificazione potete visitare il sito http://www.fortecavalli.it


Posted by Picasa

mercoledì 18 marzo 2009

Ufficiale russo di fanteria - 1812


Ecco il mio ultimo lavoro, un Ufficiale russo di fanteria del 1812. E' un vecchio , ma sempre bellissimo, pezzo Pegaso scolpito da Stefano Borin, ormai più di 10 anni orsono e da circa 8 attendeva di essere dipinto nella "scatola dei soldatini" . Anche questo ufficiale è stato dipinto con tecnica mista olio/acrilico. Un particolare sul terreno che non è stato dipinto ma realizzato spolverando pigmenti "terrosi" su una base in milliput, ombreggiata con varie tonalità marroni di colori ad olio, diluiti in trementina.

Alla prossima.

P.S. questo pezzo, che con mio grande piacere è stato premiato con un argento nella categoria "Napoleonici Standard" della mostra di Calenzano, il 15 marzo scorso, è stato realizzato grazie al fondamentale aiuto uniformologico dell'amico "Fredericus-Rex", del forum Figurinitaly, che ringrazio.



mercoledì 11 febbraio 2009

Royal Horse Artillery 1842


Ho appena finito il pezzo dell'Elite descritto nel titolo.
Il figurino in 54mm è stupendamente scolpito e per tale ragione la pittura è stata relativamente semplice.
Breve descrizione delle tecniche usate: il cappotto è dipinto con colori ad olio per sfruttare l'effetto lucido" che ben si adatta alla pelle con cui il soprabito era realizzato. Gli alamari sono realizzati con colori ad olio su base acrilica, con un tocco di oro tipografico per le massime luci.
Il pantalone è dipinto con colori acrilici (Andrea e Valleyo miscelati insieme per bilanciare l'effetto opaco dei primi con la lucentezza dei secondi). Spero vi piaccia.
Grazie ed alla
prossima...









martedì 20 gennaio 2009

Ronin











Con piacere vi mostro il mio ultimo lavoro, il Ronin in 90 mm della Pegaso; circa un anno di saltuario lavoro ma alla fine il risultato mi ha soddisfatto. L'ho realizzato con colori acrilici ed oli, nel dettaglio: viso realizzato con oli su base acrilica (Cartacci docet), mentre la corazza sul petto e parastinchi con tecnica mista: su una base acrilica realizzata miscelando nero, marone rossiccio e rosso carminio, ho steso una miscela simile ad olio, realizzandoluci ed ombre rifinite con acrilico(profilature con nero e massime luci con ela di aranco e marrone rossiccio). Il disegno sulla corazza, identificativo della dinastia Satake, è dipinto con acrilici, con le masime luci realizzate con inchiostro oro tipografico. il resto, se ricordo bene, è realizzato con arilici. A lavoro ultimato ho dato una legera mano di medium acrilico lucido, molto diluito, sulla corazza e le protezioni per simulare il metallo laccato. A voi...

Google+ Badge

Instagram